Il magazine per il mondo HR

di:  

Rispetto e condivisione: quando la gentilezza è alla base del successo sul lavoro

Le aziende sono sempre più attente alle persone, ma c’è ancora molto da fare per diffondere la cultura della gentilezza e del rispetto negli ambienti di lavoro. Ne abbiamo parlato con Gianluca Borgna, ideatore di Lusso Gentile.

Il vero lusso è la gentilezza, nella vita privata e sul lavoro

La gentilezza sembra una virtù d’altri tempi e invece non è mai stata così attuale e indispensabile, nella vita privata e sul lavoro. Abbiamo intervistato Gianluca Borgna, fondatore di Lusso Gentile, un’iniziativa culturale per divulgare un modo di fare impresa e lavorare umanamente sostenibile, per sapere da lui come e perché la gentilezza è la vera skill indispensabile per avere successo nel mondo del lusso (e non solo).

Gianluca Borgna, general manager del Grand Hotel Alassio e del gruppo Talassio Hotels, ha soli 35 anni vanta una carriera invidiabile nell’hotellerie. Si definisce un ragazzo fortunato e considera la gentilezza il valore in assoluto più nobile e la caratteristica che fa davvero la differenza in tutte le fasi della vita, tanto che ha deciso di lanciare il progetto  Lusso Gentile con l’amico Giampaolo Grossi, General Manager Starbucks Italia.

Lusso Gentile dall’esperienza della pandemia ha saputo estrarre il valore del tempo. Quel tempo che è qualità necessaria mettere a disposizione del prossimo le proprie conoscenze più profonde per accrescere il valore dell’esperienza umana.

Come ti è venuta l’idea di fondare Lusso Gentile?

Lusso Gentile nasce all’inizio del 2021 spinto dallo spirito del give back, ovvero  con l’obiettivo di provare a restituire una parte della fortuna che abbiamo ricevuto nei nostri percorsi professionali e personali. Il primo obiettivo è stato dunque quello di condividere il nostro network. Siamo andati nelle scuole alberghiere e abbiamo portato persone particolarmente ispirazionali, grandi professionisti dell’hotellerie, della cucina, del management italiano. Dopodiché il progetto si allargato tantissimo e così è nato un contenitore online dove tutti questi professionisti scrivono per ispirare il prossimo.

Cos’è esattamente Lusso Gentile?

Lusso Gentile è infatti prima di tutto un sistema valoriale che mette al centro il valore delle relazioni e delle persone e che punta a creare un circolo virtuoso di aziende e persone che possano collaborare accomunate da uno stesso modo di concepire il lavoro.

Proprio recentemente al Grand Hotel Alassio abbiamo lanciato la Talassio Academy a cui hanno partecipato professionisti di tante altre aziende che hanno messo a disposizione i propri formatori. Il desiderio è appunto quello di creare un case study del GHA da veicolare poi in tanti luoghi di accoglienza in Italia dell’hospitality con l’obiettivo di creare un’ospitalità sostenibile

In effetti l’hotellerie e la ristorazione in questo momento stanno vivendo un periodo difficile, si trova sempre meno personale. Perché c’è questa situazione?

Questa mancanza di figure nel mondo dell’ospitalità è frutto di una visione superata. Soprattutto prima del Covid ci si occupava poco delle persone, si chiedeva di coprire turni lunghissimi e le condizioni del personale non erano tenute in adeguata considerazione. Ora c’è più attenzione, ma si deve fare ancora di più. Si deve creare un modello di lavoro sostenibile umanamente, solo così si può rendere più appealing questo mondo.

Quest’anno andremo in otto scuole alberghiere in tutta Italia e ho chiesto anche a grandi istituzioni nel mondo della formazione italiana di mettere a disposizione delle borse di studio affinché la formazione sia accessibile.

Di gentilezza si parla sempre di più, ma davvero i vertici aziendali sono pronti ad abbracciare un cambio di mentalità così radicale rispetto al passato dove autorità e controllo erano la regola?

E’ vero ora si sente dappertutto la parola gentilezza, ma non deve essere un modo per fare mind washing. Si tratta di farne un vero e proprio obiettivo. E il termine gentilezza si esprime attraverso la voglia di ispirare le persone, di portare relazioni, empatia e attenzione alle dinamiche umane all’interno dell’azienda.

Che risposta avete avuto finora nelle scuole e fra i ragazzi?

C’è un grosso interesse verso questo progetto tanto che stiamo allargando il nostri team e abbiamo deciso di parlare con la Generazione Z attraverso il loro linguaggio e i canali che più usano, come i social, per veicolare al meglio il nostro messaggio.

Io e Giampaolo andiamo nelle scuole e vediamo ragazze e ragazzi molto affascinati perché vedono la speranza che il mondo del lavoro possa migliorare, dopo anni in cui è stato talvolta spietato. Il fatto di andare nelle scuole aiuta perché sono i laboratori dove si creano le menti del futuro. Cerchiamo di trasmettere i nostri valori lì affinché possano ben radicarsi e diffondersi.

Come stai diffondendo nell’organizzazione del GHA i valori di Lusso Gentile?

Innanzitutto mi sono attorniato di una squadra giovanissima e poi sto sperimentando una strategia di management orizzontale dove tutto viene delegato, responsabilizzando le persone a tutti i livelli. Io posso tranquillamente dedicarmi ai viaggi di lavoro sapendo che in hotel i miei ragazzi sapranno come gestire qualsiasi tipo di richiesta dei clienti, prendendo anche delle iniziative nell’ottica di dare la giusta attenzione al cliente, a prescindere dal fatto che ci sia un manager che controlli che venga fatto. Fra l’altro tutto ciò fa bene all’hotel perché così conquisti un cliente per la vita.

Quali sono i prossimi obiettivi?

Oggi ci occupiamo principalmente di ospitalità ma stiamo già pensando di allargare il Lusso Gentile anche ad altri mondi. Vorremmo arrivare a creare una sorta di etichetta: se un’azienda sarà nel sistema valoriale di Lusso Gentile, allora in quell’azienda si avrà la certezza di trovare determinati comportamenti e attitudini, non soltanto nei confronti degli ospiti, clienti o avventori, ma anche nel modello di leadership, formazione, gestione dei rapporti con i partner, con l’ambiente.  Tra i progetti infine c’è anche la creazione di un nuovo podcast dedicato a personalità del mondo dell’imprenditoria più virtuosa e simbolo di leadership gentile”.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto