Cerca
Close this search box.

Il magazine per il mondo HR

Smart working

Smart working: spetta il risarcimento in caso di infortunio mentre si lavora da casa?

Lo smart working è regolamentato da un accordo tra le parti. Ma cosa succede in caso di infortunio? L’Inail riconosce un risarcimento al lavoratore, ma solo a determinate condizioni. Lo smart working, regolato dalla Legge n. 81/2017, è cresciuto in modo esponenziale con l’avvento del Covid. Si tratta di una prestazione di lavoro prevista tramite l’accordo delle parti e che si svolge sia negli uffici aziendali sia al di fuori

...LEGGI TUTTO »

LE NEWS PIù LETTE

Settimana lunga

Al lavoro 6 giorni su 7: la Grecia sperimenta la settimana lunga

Dal 1° luglio la Grecia sperimenta la settimana lunga. Il Paese, tra quelli con il maggior numero di ore lavorate, introduce il sesto giorno lavorativo. In Grecia è in via di sperimentazione la settimana lavorativa lunga. Dal 1° luglio ha preso l’avvio la nuova proposta del Governo che prevede un giorno lavorativo in più e una maggiorazione del

...LEGGI TUTTO »
settimana corta

Settimana corta: ecco perché 8 italiani su 10 la vogliono

Una recente indagine, condotta da NielsenIQ per Pulsee Luce e Gas, ha indagato il tema della settimana corta nel mondo del lavoro. L’80% degli italiani si definisce “interessato” alla settimana lavorativa di quattro giorni, tanto da rinunciare a flessibilità sull’orario e ridurre il numero delle pause. Settimana corta: per il 72% degli italiani migliorerebbe la qualità della vita

...LEGGI TUTTO »
Estero

Neolaureati con le idee chiare: no a stipendi da 1250 euro al mese e pronti ad andare all’estero

I laureati italiani sempre più spesso decidono di cercare un lavoro all’estero, dove le condizioni sono migliori e la retribuzione è più alta e in linea rispetto al percorso formativo intrapreso.   Il 90,5% dei laureati si dice soddisfatto del percorso di laurea scelto, e il 72,1% di loro lo rifarebbe. E’ quanto emerge dall’ultimo Rapporto AlmaLaurea sul

...LEGGI TUTTO »

Novità per ADI e SFL: aggiornamenti procedurali annunciati dall’INPS

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha diramato il messaggio numero 2146 del 2024, illustrando l’introduzione di innovazioni funzionali e miglioramenti procedurali per l’inoltro e la gestione delle richieste di Assegno di Inclusione e Supporto per la Formazione e il Lavoro. Le procedure sono accessibili tramite il portale SIISL (Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa). Assegno di Inclusione:

...LEGGI TUTTO »

Iscriviti alla newsletter

    La tua email *

    Numero di cellulare

    Nome *

    Cognome *

    *

    *

    Inserisci sotto il seguente codice: captcha