Il magazine per il mondo HR

di:  

employee experience

HR, raddoppiati gli investimenti in employee experience

L’esperienza dei dipendenti è diventato uno degli aspetti più importanti per gli HR Manager: il budget destinato all’employee experience è raddoppiato in due anni

Negli ultimi due anni, il numero di HR Manager che considera l’employee experience (EX) l’aspetto più importante in azienda è quasi triplicato. È quanto emerso dall’indagine di Forrester Consulting LLC, commissionata da SAP, Qualtrics ed EY. Lo studio ha coinvolto 900 responsabili HR e altrettanti lavoratori in tutto il mondo, evidenziando l’importanza dell’esperienza dei dipendenti, anche alla luce del cambiamento radicale che sta attraversando il mondo del lavoro. Di pari passo con l’aumento dell’interesse verso l’employee experience sono cresciuti anche gli investimenti. Il budget destinato ai programmi di EX è quasi raddoppiato (dal 6% all’11%); nei prossimi due anni si stima aumenterà fino al 16%.

I vantaggi per le aziende sono notevoli. Secondo gli HR Manager, l’employee experience ha un impatto positivo sull’agilità della forza lavoro (59%) e sull’agilità organizzativa (67%). Quasi l’80% dei dipendenti ha affermato che le iniziative EX migliorano la produttività. Tutto ciò si traduce in una crescita del fatturato: il 77% dei responsabili delle risorse umane ha affermato che l’employee experience ha contribuito ad aumentare i ricavi, mentre il 61% ha dichiarato che l’azienda ha registrato una migliore redditività.

Tuttavia, lo studio di SAP evidenzia anche alcune lacune. Infatti, soltanto il 24% dei team HR ha un executive sponsor per i propri piani di employee experience e solo il 15% dei lavoratori si aspetta eccellenti programmi EX dalle proprie aziende. L’81% dei dipendenti ritiene che creare e sostenere una cultura positiva sia l’aspetto più importante per creare una buona EX. Tuttavia, solo il 58% degli HR manager è d’accordo.

“L’apprendimento e la formazione, la diversità e l’inclusione e una cultura che incoraggia le persone a dare il meglio di sé sul posto di lavoro, sono tutti elementi che fanno parte dell’esperienza dei dipendenti”, ha dichiarato Jill Popelka, presidente di SAP SuccessFactors. “L’esperienza dei dipendenti non può essere isolata e delegata alle risorse umane o concentrata esclusivamente sull’aumento della produttività. Ha bisogno di una strategia olistica guidata dai leader dell’organizzazione e plasmata dal continuo feedback dei dipendenti”.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp