di:  

Welfare Index PMI, le eccellenze del 2019 per il welfare aziendale

Welfare Index PMI premia le imprese italiane che si sono distinte per progetti ed iniziative volti ad incrementare il benessere, la soddisfazione e la sicurezza dei propri dipendenti

In Italia, le PMI che hanno compreso i vantaggi del welfare aziendale crescono di anno in anno. Secondo Welfare Index PMI, l’organizzazione che premia le imprese in base alla qualità dei loro programmi di welfare aziendale, le PMI che hanno intrapreso iniziative a sostegno dei lavoratori sono ad oggi 130 mila. Nel 2019 le aziende italiane che hanno ottenuto le 5 W di Welfare Champion sono state 68, più del triplo rispetto al 2017.

D’altronde, le azioni a sostegno dei lavoratori e delle loro famiglie hanno notevoli vantaggi per un’azienda. Da un lato, il dipendente si sente più coinvolto e sicuro e di conseguenza il suo appagamento e senso d’appartenenza aumentano. Dall’altro, a fronte di una maggiore condizione di benessere e comfort, il lavoratore è più propenso a migliorare le sue performances professionali. Infine, per le PMI, occuparsi della salute e della sicurezza dei propri dipendenti significa godere di maggior prestigio e di un’ottima reputazione. In sintesi, il welfare aziendale costituisce un vantaggio per tutti.

Alcuni esempi di aziende virtuose sono stati forniti dal Welfare Index PMI. Tra le eccellenze premiate per il 2019 emergono in particolare 5 imprese. Spazio Aperto Servizi Scs Onlus di Milano si è distinta per il sostegno economico offerto ai dipendenti e l’impegno a garantire una migliore conciliazione tra vita e lavoro. Un’altra azienda virtuosa è stata Illumia di Bologna che ha elaborato un progetto di welfare che prevede in particolare flessibilità oraria e in caso di maternità e convenzioni per l’assistenza sanitaria.

Impegnata nel sociale è invece Mazzucchelli 1849 di Castiglione Olona (VA) che negli anni ha contribuito alla costruzione di scuole, strade e abitazioni e di un poliambulatorio rivolto ai propri dipendenti e alle loro famiglie. Lo Studio Sila Tommaso di Brescia ha fatto dello smartworking e della flessibilità oraria il suo cavallo di battaglia. Infine, Agrimad di San Demetrio Corone (CS) ha puntato tutto sulla formazione, con corsi rivolti ai propri dipendenti e ai figli degli stessi.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

INTERVISTE, VIDEO,
APPROFONDIMENTI